Destinazioni in africa

Sudafrica

In Sudafrica vivrai l’emozione di immergerti con lo squalo bianco e di ammirare la più grande migrazione di pesci del mondo

Cosa Farai

Sardine Run

Ogni anno, fra maggio e luglio, avviene la più grande e spettacolare migrazione di pesci al mondo

Grande Squalo Bianco

La Provincia del Capo Occidentale è uno dei migliori siti al mondo per le immersioni in gabbia con il grande squalo bianco

Squali

Le acque del Sudafrica sono popolate da squali tigre, toro, martello, pinna bianca, pinna nera e verdesche

Squali Balena

Qui è possibile nuotare in compagnia di queste maestose e innocue creature soprattutto da dicembre a marzo

Balenottere e Megattere

Splendidi esemplari di balenottere e megattere popolano queste sorprendenti acque

Delfini

Migliaia di socievoli e incantevoli delfini rallegreranno le vostre immersioni

Mante

Eleganti mante giganti nuotano leggiadre nelle acque sudafricane

Tartarughe

Durante le immersioni è facile imbattersi in magnifici esemplari di tartarughe liuto e caretta caretta

Otaria Orsina del Capo

In questo magnifico stato vive l’otaria orsina sudafricana con cui è possibile immergersi

Relitti

Sui fondali di entrambi i lati della penisola giacciono interessanti relitti da esplorare

Quando andare

Non esiste un vero e proprio periodo migliore per visitare il Sudafrica , poiché tenendo conto della vasta estensione di questa nazione vi è molto differenza climatica tra una zona e l’altra. Per quanto riguarda la zona costiera bisogna tener conto che l’estate (inverno nell’emisfero nord) è molto calda e umida, con poche piogge e le temperature si aggirano tutto l’anno tra i 18 C ed i 25 C. Nella zona di Citta del Capo il clima è mediterraneo, con temperature che si possono aggirare intorno ai 30 C d’estate (dicembre - febbraio) e 18 C d’inverno (luglio - agosto). Nella zona a nord, Parco Kruger e dintorni, come anche nella zona orientale, d’inverno (maggio - ottobre) il clima è secco ed è il periodo migliore per i Safari. Se proprio volete un suggerimento sul periodo migliore per andare in Sudafrica si possono individuare il periodo che va da marzo a maggio, quando le piogge sono minori ed anche il caldo è meno sentito.

Cosa vivrai

La vegetazione del Sudafrica varia di molto da regione a regione. Si passa dalle foreste di conifere della zona del Capo e della Grande scarpata, alla rigogliosa flora tropicale delle zone costiere, passando per la savana del Bushveld. La salvaguardia degli elefanti e dei rinoceronti rappresenta uno dei maggiori successi dell’amministrazione sudafricana. Tra i volatili, le specie principali sono rappresentate da struzzi, faraone e galli cedrone. Nelle acque costiere vi è una forte varietà di specie ittiche, nonché squali di varie specie, tra cui spiccano il Grande Squalo Bianco, il Tigre ed il Toro.

Cape Town (o Città del Capo) ha un aeroporto internazionale, collegato da numerose compagnie aeree europee e internazionali. Da Città del Capo si prosegue in autobus/treno oppure utilizzando taxi e transfer per raggiungere la città di Gansbaai, George Town, Plettenberg o port Elizabeth. Durban, invece, ha un proprio aeroporto. Per arrivare a Sodwana Bay è consigliato atterrare all’aeroporto di Maputo, da lì si può raggiungere la destinazione in taxi o transfer. Cape Town (o Città del Capo) è la capitale legislativa del Sudafrica, nonché una delle principali mete turistiche del paese africano. In questa zona il clima è mediterraneo e l’offerta per i subacquei è molto vasta con numerosi relitti e reef, oltre la possibilità di immergersi in compagnia dell’otaria orsina sudafricana e dello squalo manzo naso largo. Da qui, inoltre, partono numerose spedizioni diving verso le zone più meridionali del Sudafrica. Da vedere assolutamente il Capo di Buona Speranza, il punto in cui si toccano Oceano Atlantico e Oceano Indiano. Gansbaii è sicuramente una delle tappe fisse per le immersioni in Sudafrica. Situata nella parte est di Cape Town, è famosa in tutto il mondo per la possibilità di immergersi con il predatore più affascinante del mare: lo squalo bianco. Numerose, infatti, sono le proposte di immersioni in gabbia per trovarsi a pochi centimetri di distanza dal mitico White Shark! Un’emozione assolutamente da provare per qualsiasi sub amante del brivido e dell’emozioni. Plettenberg Bay e Port Elizabeth sono altri due famosi luoghi per le immersioni in Sudafrica. Entrambi fanno parte della Mossel Bay, una baia che offre immersioni da spiaggia o da barca adatta ai subacquei di qualsiasi livello e con qualsiasi brevetto. Da non perdere l’emozionante immersione su un relitto ancora non identificato presente nei pressi di Gunner’s Rock. Durban e Umkomaas rappresentano altri due punti di immersioni in Sudafrica da segnare sul proprio taccuino da subacqueo. Reef calcarei, grotte arenarie, i fossili della duna sabbiosa di Aliwal Shoal , relitti e pesci di reef rappresentano il breve e non esaustivo elenco delle bellezze da ammirare durante un’immersione in questi luoghi incontaminati. Inoltre si possono incontrare varie specie di squali, tra cui i Leuca, i Toro e i Tigre. Infine, un altro spettacolare punto di immersione in Sudafrica è Sodwana Bay , tra i più affascinanti e ricercati al mondo. Situata nei pressi dei confini con il Mozambico, permette ai sub che si immergono nelle sue acque di ammirare la grande varietà marina del luogo essendo uno dei sistemi corallini più grandi al mondo. La vita marina è più che varia, con circa 1200 specie di pesci identificati ed un’abbondanza di coralli ramificati e formazioni rocciose.

Info utili

Come arrivare

Cape Town (o Città del Capo) ha un aeroporto internazionale, collegato da numerose compagnie aeree europee e internazionali. Da Città del Capo si prosegue in autobus/treno oppure utilizzando taxi e transfer per raggiungere la città di Gansbaai, George Town, Plettenberg o port Elizabeth. Durban, invece, ha un proprio aeroporto. Per arrivare a Sodwana Bay è consigliato atterrare all’aeroporto di Maputo, da lì si può raggiungere la destinazione in taxi o transfer.

Cultura e cucina

La diversità etnica del Sudafrica ha portato ad una frammentazione della cultura di questo paese, in maggioranza composto da popolazioni nere divise in zulu, xhosa, ndebele e setsawana. La restante parte della popolazione è composta da bianchi, inglesi e afrikaans, e meticci, con una piccolissima percentuale di indiani. Fuori dai centri abitati è ancora forte l’influenza delle culture tribali, con riti di magia, credenze e spiritualismi. Anche la cucina tipica del Sudafrica risente delle fondamenta multietniche di questo paese. La carne è la "regina" indiscussa della tavola sudafricana, rappresenta la portata principale di qualsiasi pranzo tipico e viene di solito accompagnata da mieliepap (porridge di mais), patate o riso. Altri piatti tipici sudafricani sono il morogo (spinaci selvatici africani), la chakalaka, l’amadumbe e i boerewors. I morogo di norma vengono saltati in padella con burro e cipolle, mentre la Chakalaka è una salsa al pomodoro piccante servita come condimento ad una portata principale. L’amadumbe, invece, è un purè di patate dolci e arachidi, dal sapore agrodolce, cosparso di miele al momento del servizio in tavola. Infine, i boerewors sono un piatto fisso per gli amanti dello street food. Serviti di solito dai chioschi ai bordi delle strade, sono composti da una salsiccia piccante grigliata direttamente sul fuoco, infilata in un panino coperto di senape e salsa di pomodoro. Tra i dolci tipici spiccano i koeksister, dei biscotti fritti e aromatizzati con cardamono, giner, cannella e anice. Questi biscotti sono di origine olandese, ma sono diventati parte integrante della cucina sudafricana.

Assicurazione medica

La situazione sanitaria è complessivamente buona. Il livello delle strutture sanitarie private, anche quelle altamente specializzate, è buono, mentre gli ospedali pubblici sono considerati scarsamente affidabili. Si ricorda che il Sudafrica è uno dei paesi in cui è maggiormente diffusa l’AIDS. Si consiglia di stipulare, prima di partire, un'assicurazione sanitaria che preveda oltre alla copertura delle spese mediche, anche un eventuale rimpatrio aereo sanitario. Si consiglia inoltre la vaccinazione antirabbica per chi deve svolgere attività a contatto con animali.

Sicurezza

Vi possono essere episodi di criminalità soprattutto nelle grandi città, per questo si suggerisce di spostarsi spesso in taxi e di evitare le zone periferiche dei centri urbani. A Johannesburg, in particolare, si consiglia di evitare le zone di Berea, Hillbrow e Yeoville.

Visto turistico

E’ richiesto il possesso di un passaporto con validità residua di almeno 30 giorni alla data di uscita prevista dal Paese, con almeno 2 pagine bianche.

Moneta locale

La moneta ufficiale del Sudafrica è il rand, divenuta valuta nazionale nel 1961. Il Rand è anche utilizzato come moneta comune nei paesi della Comunità dei paesi dell’Africa Meridionale (tra cui figurano Angola, Madagascar, Seychelles e Tanzania).

Viaggi Sub  Sudafrica

Promozioni Divecircle

Ogni mese offerte e promozioni
per sub ma anche per i non sub

Avvisami per le offerte
Avvisami per le offerte