facebook
banner
africa - Gibuti

Crociera Sub in Gibuti 7 giorni e 6 notti a bordo della MSY Elegante

africa - Gibuti

Crociera Sub in Gibuti 7 giorni e 6 notti a bordo della MSY Elegante

Nell'incontro tra il Mar Rosso e l'Oceano Indiano, il Gibuti offre esperienze diving fuori dal comune tra spettacolari squali balena. Prenota la tua crociera diving!

3 recensioni

Questo viaggio è consigliato da Ott a Gen

Scopri perché

Questo viaggio è per  Sub

icon-sub

Nell'incontro tra il Mar Rosso e l'Oceano Indiano, il Gibuti offre esperienze diving fuori dal comune tra spettacolari squali balena. Prenota la tua crociera diving!

circa 1270€

 a persona

Richiedi subito
un preventivo

Condividi con un amico

Questo viaggio è per  Subicon-sub

Cosa comprende

  • 7 giorni e 6 notti in cabina doppia a bordo della MSY Elegante
  • Trattamento di pensione completa
  • 12 immersioni (comprese notturne)
  • Snorkeling con squalo balena
  • Escursione in Jeep 4x4 al Lac Assal
  • Assicurazione Medico Bagaglio e Annullamento
  • Assicurazione DAN
  • Maglietta #LoveDive in omaggio
Mostra tutte

circa 1270€  a persona

Calcolati per un viaggio di 2 persone volo escluso

Inserisci le date, il numero di partecipanti per avere un preventivo

Richiedi subito
un preventivo

Cosa farai

Squali Balena

Da ottobre a febbraio, gli squali balena si radunano in massa nel Golfo del Tadjoura per nutrirsi, dando vita ad uno spettacolo magnifico

Barriera corallina

Il Gibuti ospita una barriera corallina ricchissima, con squali, mante, tartarughe, tonni,  cernie, barracuda, delfini e coloratissimi nudibranchi e pesci di barriera

Squali

Nelle acque del Gibuti è possibile avvistare squali martello, squali pinna bianca, squali tigre e squali grigi

Delfini

Il Mar Rosso è la casa di meravigliosi, intelligenti e socievoli delfini

Tartarughe

Meravigliosi esemplari di tartarughe marine popolano queste ricche acque

Mante e mobule

Eleganti mante e leggiadre mobule danzano indisturbate tra questi reef

Relitti

Tra la penisola di Ras Siyyan e le Isole Sette Fratelli  isole si trova il relitto di una nave conosciuto come Dama Bianca

Vuoi risparmiare?

Scopri in anticipo  i costi dei voli per questo viaggio

AGO-2019

943 €
SET-2019

705 €
OTT-2019

657 €
NOV-2019

657 €
DIC-2019

709 €
GEN-2020

704 €
FEB-2020

657 €
MAR-2020

657 €
MAG-2020

665 €

Attiva subito il tuo  Price Alert

E prenota il viaggio al momento giusto

Price Alert

Quando andare

Questa crociera è disponibile solo da ottobre a gennaio. Il Gibuti presenta un clima generalmente caldo e secco con temperature durante i mesi estivi che possono superare facilmente i 40 gradi. Per immergersi con gli squali balena il periodo migliore va da ottobre a febbraio.

Temperatura dell'aria

Gen

Feb

Mar

Apr

Mag

Giu

Lug

Ago

Set

Ott

Nov

Dic


22°

24°

25°

27°

28°

31°

32°

31°

28°

26°

24°

23°

Temperatura dell'acqua

Gen

Feb

Mar

Apr

Mag

Giu

Lug

Ago

Set

Ott

Nov

Dic


26°

26°

27°

28°

30°

31°

30°

29°

30°

30°

28°

27°

Cosa vivrai

Le altissime temperature, la siccità legata alla insufficienza delle piogge e la desertificazione, hanno come conseguenza una fauna e flora terrestre molto ridotta. Solo gli animali più resistenti a questo clima, come cammelli, struzzi, zebre, gazzelle, sciacalli, iene, antilopi, facoceri, rapaci e serpenti, riescono a vivere in queste zone. Poiché il clima è caldo e secco e l’acqua evapora velocemente, non vi sono fiumi permanenti, ma solo alcuni wadi (canyon in cui scorrono corsi di acqua non perenni) e la vegetazione è composta da steppe, palme e rade boscaglie. Il 90% circa del territorio è occupato dal deserto, dominato da aridi altopiani con acacie spinose ed euforbie. Sul litorale troviamo alcune paludi di mangrovie e lungo i corsi d’acqua acacie, tamerici, euforbie e palme da dattero. Solo nelle zone interne e montuose al di sopra degli 800 m si sviluppano vere foreste con ginepri, fichi ed euforbie. Discorso a parte va fatto per il mare, caratterizzato dalla presenza di una splendida barriera corallina ricca di vita. Tra questi sgargianti reef è possibile fare delle immersioni davvero sorprendenti durante le quali è possibile imbattersi in squali balena, squali martello, squali pinna bianca, squali tigre, squali grigi, razze, mobule, tartarughe, carangidi, cernie, tonni, dentici, barracuda, delfini e centinaia di altri coloratissimi nudibranchi e pesci di barriera.

Gibuti è la capitale del Paese e ospita due terzi della popolazione totale. Il centro della città è costituito da una griglia regolare ed è visitabile in un solo giorni. Da visitare il piccolo porto con le caratteristiche barche da diporto (dhows), il mercato centrale, l’acquario tropicale e la zona del palazzo. Interessanti città vicine sono Doralé e, meno accessibile, Khor-Amado. La strada che conduce dalla capitale Gibuti ad Ali Sabieh attraversa due spettacolari piane desertiche, Petit Bara e Grand Bara. Imperdibile è Tadjoura, luogo spettacolare in quanto perfetto mix di picchi montuosi e fantastici punti di immersione. Il suo golfo è famoso soprattutto dagli appassionati di subacquea e snorkeling per la presenza, da ottobre-novembre a gennaio-febbraio, di un consistente gruppo di squali balena che si radunano qui per nutrirsi. Nel nord, in corrispondenza con il confine con Etiopia ed Eritrea, si trova Moussa Ali che con i suoi 2.063 metri è il rilievo montuoso più alto del paese. Al contrario, il Lago di Assal con i suoi 150 metri sotto il livello del mare, è il terzo punto più basso della Terra. È un luogo selvaggio circondato da vulcani dormienti e campi di lava neri. Altro sito interessante è il Lago di Abbé, un lago salato conosciuto localmente come “l’abisso dei demoni”. Può essere raggiunto soltanto a bordo di un fuoristrada, in gite programmate e in compagnia di una guida. La sua caratteristica è quella di diventare ad ogni alba un ritrovo di meravigliosi fenicotteri. Il Parco Nazionale della Fôret du Day è una delle rarissime aree verdi del Paese e si estende dietro il monte Goda che protegge il golfo di Tagiura. Nonostante le sue ridotte dimensioni (3,2 kmq), ospita una notevole varietà di flora e fauna. Per quanto riguarda i siti di immersione, oltre al già menzionato Golfo di Tadjoura, i migliori sono quelli delle Isole Sette Fratelli, nello stretto stretto di Bab El-Mandab, che segna l'ingresso meridionale del Mar Rosso. Queste isole, chiamate anche il Sawabi, sono caratterizzate da un’alta biodiversità e sono collegate tra loro da una bellissima ed intatta barriera corallina. L’arcipelago è composto da una catena di sei isole vulcaniche, più il “settimo fratello”, che non è un’isola, ma una collina vulcanica. Queste acque sono ricchissime di vita e abitate da numerose specie pelagiche come carangidi giganti, tonni, razze, mante, tartarughe, mobule, dentici e squali. Tra la penisola di Ras Siyyan e le sei isole si trova il relitto della Dama Bianca. Questo sito, così chiamato per via dello spesso strato bianco che ricopre la nave, per via delle forti correnti è però adatta solo ai subacquei più esperti.

Info utili

Come arrivare

L'aeroporto internazionale di Gibuti-Ambouli (JIB), grazie a voli che fanno scalo a Dubai, è il principale punto d'accesso del paese. Per quanto riguarda gli spostamenti in nave, ci sono frequenti traghetti che collegano il porto di Gibuti allo Yemen. L'unico collegamento esistente in treno è quello con Addis Abeba, in Etiopia.

Cultura e Cucina

La cultura del Gibuti, pur essendo tipicamente nordafricana, risente moto dell'influenza francese (in quanto sua ex colonia) e di quella araba. Il turismo, ancora relativamente scarso, non ha intaccato questo piccolo stato che conserva ancora la sua anima più genuina. Gli abitanti sono divisi in due etnie principali, gli afar e gli issa. Queste hanno in comune una forte tradizione nomade (nonostante la crescente tendenza a uno stile di vita sedentario) e forti legami con il passato. Il 94% della popolazione è di religione islamica, mentre il restante 6% professa il Cristianesimo nelle sue varie forme. Durante tutto l'anno si svolgono feste tradizionali sia islamiche che cristiane. Alcune delle feste più importanti sono il giorno dell’indipendenza (giugno) che si festeggia con parate militari, la Grand Bara 15k (dicembre) una corsa nel deserto e il festival musicale Fest’Horn (dicembre) con gruppi provenienti da tutto il Corno d’Africa. Danze, poesia e letteratura caratterizzano le feste e tutti i momenti salienti della vita. Per quanto riguarda gli abiti, le donne portano gonne lunghe e un velo dai colori vivaci detto shalma, gli uomini hanno i pantaloni lunghi oppure una versione particolare dell'orientale sarong, il futa. Essendo una nazione in prevalenza musulmana, è sconveniente indossare pantaloncini al di fuori dell'albergo, spiagge o impianti sportivi. Anche l’artigianato ha la sua importanza. I prodotti artigianali più diffusi e conosciuti sono i coltelli afar e i tappetini di paglia intrecciati, chiamati fiddima. Come nella maggior parte dei paesi dell'Africa orientale lo sport più praticato è l'atletica leggera mq quello più popolare è il calcio; molto praticato anche il basket. La cucina del Gibuti è molto varia e influenzata da quella francese ed araba. Nelle zone costiere si mangia soprattutto pesce cotto alla griglia e nelle zone interne riso, legumi e pollo. Il tutto sempre molto speziato e piccante. La religione islamica limita fortemente la reperibilità e il consumo di alcolici; invece è molto diffuso tra gli uomini l’uso di qat, un'erba dagli effetti blandamente eccitanti, proveniente dall'Etiopia.

Assicurazione medica

Il sistema sanitario gibutiano è in condizioni precarie, benché abbia registrato negli ultimi anni alcuni significativi progressi. Medici e ospedali potrebbero richiedere pagamenti immediati e in contanti per qualsiasi prestazione, quindi è consigliabile stipulare un’assicurazione sanitaria prima della partenza che preveda, oltre alla copertura delle spese d’emergenza, anche un eventuale rimpatrio in caso di problemi di salute.

Sicurezza

I maggiori pericoli in cui ci si può imbattere durante la permanenza in Gibuti sono quelli naturali, come la siccità, i cicloni provenienti dall'oceano e i terremoti. Si registrano fenomeni di furti, borseggi e altri episodi di micro-criminalità. Da evitare il confine con l’Eritrea, per via delle tensioni mai sopite tra i due Paesi, e gli spostamenti via mare, per via della pirateria marittima, fenomeno però in netto calo. Inoltre, il Governo gibutino dispiega in Somalia un contingente militare che ha l’obiettivo di liberare il Paese dalla presenza del movimento terroristico Al-Shabaab. Tale esposizione eleva il rischio di attacchi terroristici dell’estremismo islamico in particolare della capitale (l’ultimo nel 2014). Si consiglia perciò alta vigilanza e massima prudenza.

Visto turistico

Per entrare in Gibuti sono necessari il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi e il visto di ingresso. Per soggiorni non superiori a 30 giorni è possibile ottenere il visto d’ingresso direttamente all'aeroporto e al porto di Gibuti. Il visto ordinario potrà invece essere richiesto, con congruo anticipo, presso l'ambasciata di Francia in Italia oppure nei consolati francesi di Milano, Torino e Napoli o le Cancellerie consolari di Gibuti all'estero (in Europa: Parigi, Bruxelles, Berlino, Mosca). Portare 3 fototessere, il passaporto e il modulo compilato. Tempo di ottenimento 3 giorni.

Moneta locale

La moneta ufficiale del Gibuti è il Franco gibutiano (DJF).

Recensioni

  • La prima volta in crociera

    Matteo da Roma, 5 Novembre 2017

    È stata la prima volta in crociera. Indescrivibili le emozioni provate nelle immersioni notturne con squali balena.
    Le guide super affidabili, il cibo ottimo e abbondante, i posti visitati da favola…

  • Squali balena che emozione

    Ornella da Bologna, 24 Dicembre 2017

    Eccezionale!!! Molto meglio che stare fissi in un villaggio! Abbiamo mangiato benissimo e le nostre guide erano esperte e gentili. Le immersioni con gli squali balena sono un’esperienza che consiglio a tutti gli appassionati…

  • Esperienza unica!!

    Francesco da Palermo, 19 Maggio 2016

    Ottimo servizio a bordo, immersioni e escursioni in paese spettacolare!
    Varietà di proposte giornaliere, cucina assai valida e con disponibilità a variazioni.

circa 1270€

 a persona

Richiedi subito
un preventivo

Vuoi un viaggio diving personalizzato?

Altre vacanze diving per Gibuti

Promozioni Divecircle

Ogni mese offerte e promozioni
per sub ma anche per i non sub

Avvisami per le offerte
Avvisami per le offerte