banner
america - Belize

Alla scoperta dell'Atollo di Turneffe: viaggio sub di 8 giorni + immersioni

america - Belize

Alla scoperta dell'Atollo di Turneffe: viaggio sub di 8 giorni + immersioni

Immergiti nelle acque delle Isole Turneffe e lasciati conquistare dalla magnificenza della barriera corallina del Belize

3 recensioni

Questo viaggio è consigliato da Feb a Mag

Scopri perché

Questo viaggio è per  Sub

icon

Immergiti nelle acque delle Isole Turneffe e lasciati conquistare dalla magnificenza della barriera corallina del Belize

circa 2603€

 a persona

Richiedi subito
un preventivo
Questo viaggio è per  Subicon

Cosa comprende

  • 8 giorni e 7 notti presso il Turneffe Flats
  • Trattamento pensione completa
  • Immersioni illimitate
  • Transfer aeroportuale
  • Assicurazione Medico Bagaglio
  • Voucher di 10 € per assicurazione DAN
  • Voucher sconto 10% per acquisto attrezzatura
Mostra tutte

circa 2603€  a persona

Calcolati per un viaggio di 2 persone volo escluso

Inserisci le date, il numero di partecipanti per avere un preventivo

Richiedi subito
un preventivo

Vuoi risparmiare?

Scopri in anticipo  i costi dei voli per questo viaggio

GEN-2019

883 €
FEB-2019

748 €
MAR-2019

802 €
APR-2019

814 €
MAG-2019

808 €
GIU-2019

1012 €
LUG-2019

994 €
AGO-2019

993 €

Cosa farai

Barriera Corallina

Il Belize vanta la barriera corallina più grande dell’emisfero boreale, seconda al mondo solo a quella australiana

Great Blue Hole

Questa spettacolare depressione sottomarina, di 300 metri di diametro, vi regalerà immersioni adrenaliniche

Squali

I più fortunati potranno ammirare splendidi esemplari di squali pinna bianca, martello e nutrice

Squali Balena

Qui potrete nuotare in compagnia di queste enormi e innocue creature, soprattutto da marzo a giugno

Delfini

Socievoli e intelligenti delfini, con cui poter interagire, popolano queste splendido mare

Razze e Mante

In ogni periodo dell’anno è possibile ammirare mante e razze

Dugonghi

Durante le immersioni è possibile imbattersi nel raro dugongo, soprattutto nel periodo giugno-settembre

Tartarughe

Durante i mesi estivi, alcune specie di tartarughe marine scelgono queste spiagge per deporre le uova

Cavallucci marini

Gli appassionati di macro fotografia potranno immortalare splendidi esemplari di cavallucci marini

Cernie e Barracuda

Le meravigliose acque del Belize sono dimora di cernie e barracuda

Quando andare

Da febbraio a maggio le piogge sono più scarse e il caldo meno afoso rispetto ai mesi successivi. In questo periodo anche la visibilità delle acque è maggiore. Da luglio a novembre il Belize potrebbe essere interessato dal passaggio di uragani.

Cosa vivrai

Il paese si caratterizza per le sue immense e spesso impenetrabili foreste, sia tropicali, sia di conifere, sia costiere come le mangrovie, che crescono rigogliose a causa delle abbondanti piogge tropicali e che ricoprono quasi interamente il territorio. In Belize si trovano oltre 4000 specie di piante e fiori, tra cui 700 alberi e 250 tipi di colorate orchidee. Il pregiato albero del mogano è il simbolo del paese, a cui fa riferimento l’espressione "Sub umbra floreo" (fioriamo sotto l’ombra) riportata nella bandiera nazionale. L’albero è oggi in estinzione, a causa dell’intenso sfruttamento operato dagli inglesi. Anche la fauna del paese è ricca e variegata. Le foreste sono popolate da tantissime scimmie che volteggiano tra gli alberi. Tra questi alberi troviamo anche il potosino, animale imparentato con il procione tipico dell’America centrale. Chiamato anche "orsetto del miele", saccheggia i nidi d'ape perché ghiotto di questo alimento. Tra le foreste si possono incontrare anche numerosi rettili come coccodrilli e iguane nonché centinaia di specie di uccelli: nel Belize ne sono state identificate circa 600, come il tucano solforato, il pellicano marrone, la fregata e il re avvoltoio, riportato anche nelle banconote. La fauna marina è altrettanto ricca: numerosi sono gli animali di grossa taglia come delfini, tartarughe marine, barracuda, murene verdi, cernie, squali nutrice, squali di barriera. Nel Great Blue Hole inoltre vivono in maniera stabile i rari squali toro e nei pressi degli atolli si possono trovare i lamantini e le aquile del mare.

Dall’estremità meridionale della penisola dello Yucatàn si trova una delle zone di maggior interesse per i sub e per il turismo marino in generale: dal caratteristico villaggio di San Pedro si raggiungono i punti d’immersione di Ambergris Caye , la più grande isola del Belize e una delle più note destinazioni per i subacquei. Quest’isola conosciuta per il suo stile di vacanza a piedi scalzi e molto libero, si trova nelle acque più a nord del paese. Qui c’è la Hol Chan Marine Reserve, una riserva marina che si trova in una profonda spaccatura della riviera corallina. La vita marina qui è rigogliosa, grazie al programma di protezione della riserva: coralli sani, sterminati banchi di cernie, lutianidi e barracuda popolano queste splendide acque. A Shark Ray Alley anche solo facendo snorkeling è molto frequente nuotare con razze e squali. Scendendo verso sud si incontrano tantissimi isolotti circondati da foreste di mangrovie, spesso all'interno della cintura di corallo. Questo ambiente incontaminato offre le condizioni di vita perfette ai lamantini, mammiferi marini di grosse dimensioni, appartenenti alla famiglia dei sirenidi, controllati e protetti con un programma specifico. Da Belize City , città sulla costa, partono diverse imbarcazioni con cui è possibile fare snorkeling tra i lamantini, che non possono essere avvicinati in immersione con autorespiratore. Procedendo oltre la barriera corallina l’acqua si fa più limpida e si trovano gli incontaminati atolli corallini. Il più grande è l’atollo di Turneffe , un arcipelago a forma di goccia composto da numerosi banchi di sabbia affiorati, circondati o coperti da foreste di mangrovie, che rendono l’atollo un vivaio naturale. Tra i numerosi e bellissimi siti d’immersione, si trova The Elbow, un sito remoto e incontaminato che vi lascerà senza fiato. Il sito di Glover’s è ancora più distante ed è caratterizzato da 80 chilometri di fremente scogliera. Non è raro incontrare qui grandi animali, come delfini, tartarughe marine, murene verdi, cernie di grossa taglia, squali nutrice, squali di barriera e altre centinaia di pesci colorati che nuotato tra muri di corallo e spugne giganti. Accanto alle pareti di corallo che scendono ripide verticalmente sui fondali, si può incontrare l’aquila di mare, una manta di grandi dimensioni che può raggiungere ben 9 metri di larghezza, che volteggia nell'acqua in gruppi da 50 esemplari. La profondità dell’acqua varia da pochi centimetri a pochi metri, permettendo un’eccellente visibilità e l’intero ecosistema dell’atollo si estende per 30 miglia in lunghezza e 10 in larghezza. Subacquei di ogni livello possono trovare le immersioni più adatte: i principianti possono sentirsi a proprio agio lungo la barriera corallina a nord ovest, dove i fondali sono meno profondi, mentre i subacquei più esperti possono sperimentare le immersioni nella parte orientale, dove le correnti sono più forti, i fondali più inclinati e le acque sono popolate da animali di grossa taglia. Ad una profondità di circa 45 metri è presente un crinale orizzontale frastagliato che si estende per tutta la lunghezza della barriera corallina ed è stato prodotto dalle onde quando nel passato il livello del mare era molto più basso. L’incredibile conformazione dei fondali fa sì che Turneffe sembri seduto su enormi scale, tutte decorate da splendidi coralli. Più a largo, di fronte a Belize City, si trova invece l’atollo di Lighthouse reef . Di piccole dimensioni, con una forma vagamente somigliante ad un pesce, ha una profondità media di circa 2,7 metri e un fondo sabbioso. Poco noto come atollo è invece conosciuto per il famosissimo sito d’immersione che si trova al suo centro: il Great Blue Hole (la grande voragine blu). Un subacqueo non può non conoscere quella che a parere di molti è l’immersione per eccellenza, da fare almeno una volta nella vita. In questo punto dell’atollo la colorazione dell’acqua cambia improvvisamente e da azzurro biancastro diventa blu intenso, caratteristica da cui deriva il nome della voragine, a causa dell’altrettanto drastico cambiamento di profondità, che da pochi metri arriva ad oltre 100. Il Great Blue Hole è una profonda depressione sottomarina quasi perfettamente circolare di 300 metri di diametro, formatasi per fenomeni carsici, di cui abbiamo traccia grazie alle splendidi e caratteristiche stalattiti e stalagmiti lunghe anche oltre sei metri che si trovano in profondità lungo le pareti del grande buco blu. Il sito fu perlustrato per la prima da Jacques Cousteau nel 1971 per studiarne la profondità e fu nominato dallo studioso uno dei dieci siti subacquei più interessanti al mondo. La mancanza di luce impedisce la presenza di coralli, sia sul fondale che sulle pareti, che scendono verso gli abissi verticalmente per oltre 100 metri. Il buco è un’attrattiva per tutti i subacquei del mondo non solo per la sua straordinaria conformazione geologica ma anche per i numerosi abitanti che lo popolano, tra cui moltissime specie di cernie giganti e diverse specie di squali: squali nutrice, squali toro, squali martello e lo squalo dalla pinna nera. L’acqua cristallina, i colori incredibilmente vivaci, una discesa verso i fondali marini più profondi che si fa via via sempre più emozionante, e la possibilità di scattare alcune foto da sogno rendono l’immersione nel Great Blue Hole una delle esperienze più adrenaliniche ed entusiasmanti che si possono fare sott'acqua.

Info utili

Come arrivare

L’aeroporto internazionale si trova a Belize City (BZE) , a cui si arriva da diversi aeroporti italiani con voli che fanno solitamente scalo a New York (JFK). Ad Ambergris Caye si arriva con voli giornalieri da Belize City e San Pedro (SPR). Essi partono ogni 30 minuti circa e la maggior parte si ferma anche all’atollo chiamato Caye Caulker e nell’isola Caye Chapel, per far scendere oppure salire i passeggeri. Si può andare sull’isola di Ambergris Caye anche in barca, partendo dal porto posizionato sulla North Front Street. Le barche sostano anche a Caye Caulker, Caye St, George’s e/o Caye Chapel. Non ci sono invece mezzi di trasporto regolari che portano all’atollo di Turneffe. Si possono però organizzare taxi d’acqua privati e voli charter, che tuttavia sono abbastanza costosi. L’atollo di Turneffe dista meno di due ore di barca da Belize City.

Cultura e Cucina

La popolazione beliziana è meticcia e frutto di un mix di diverse influenze culturali e tradizioni latinoamericane, europee, africane e asiatiche. Inizialmente parte dell’antico impero Maya, il Belize venne scoperto dagli spagnoli nella prima metà del sedicesimo secolo e conquistato. Terra di conquistatori, questo stato è stato sfruttato dai colonizzatori per le sue risorse metallifere e in seguito, quando queste cominciarono ad esaurirsi, per le sue foreste, sfruttamento che dura ancora oggi. Colonia britannica dal 1862, allora chiamato Honduras britannico, il Belize ottenne l’indipendenza soltanto nel 1981. L’influenza britannica è ancora molto forte, tanto che la lingua ufficiale del paese è l’inglese. Rimangono ancora diffusi gli idiomi locali maya e garifuna nonché tradizioni ed usanze tipiche di queste culture, difese dagli abitanti e che testimoniano una forte identità culturale. La cucina nelle località sulla costa e nei cayes è soprattutto a base di pesce: i piatti tipici e più diffusi sono l’aragosta e i gamberi al curry. Altri piatti tipici sono pollo e riso serviti con legumi molto speziati. Piatti più particolari sono la carne di gribnut, simile al porcellino d’india, e la carne di armadillo.

Assicurazione medica

In generale la situazione sanitaria è discreta, anche se le strutture sono limitate e il costo dei medicinali è piuttosto elevato. Seppur non richiesti, è consigliabile prendere alcune precauzioni sanitarie prima della partenza. In particolare si consiglia di effettuare la profilassi antimalarica, il vaccino per la Febbre Gialla, i vaccini per Epatite A e B e il vaccino per il tifo, che risulta diffuso. Il vaccino contro la Febbre Gialla è obbligatorio per i viaggiatori provenienti da paesi a rischio di trasmissione della malattia. È inoltre sconsigliato mangiare cibi crudi in generale, frutta già sbucciata e naturalmente si raccomanda di non bere acqua corrente, ma solo imbottigliata e sigillata. Il dengue è endemico nella zona caraibica e sono stati registrati molti casi della malattia. Un’ulteriore precauzione da prendere è dunque quella di portare con sé prodotti repellenti contro le zanzare e i medicinali necessari in caso di punture di insetti, molto numerosi sulla spiaggia e nella giungla. È consigliabile munirsi di una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese medica eventuali in paese nonché l’eventuale rimpatrio d’emergenza o trasferimento del malato in un altro paese.

Sicurezza

La città maggiore, Belize City, non gode di un’ottima reputazione: sono infatti frequenti gli scippi ad opera della microcriminalità soprattutto nei confronti di turisti stranieri e le lotte tra gang rivali in città non rendono Belize City molto sicura. Si consiglia quindi di rimanere nei punti più turistici evitando di girare da soli di notte. È inoltre consigliato di rivolgersi esclusivamente a persone qualificate per ottenere informazioni su indirizzi o località turistiche, di prendere solo taxi autorizzati o vetture a noleggio segnalate dall'albergo e di non dare passaggi a sconosciuti. Fuori dalla città la situazione invece migliora e non si corrono particolari rischi, gli abitanti sono in genere gentili e disponibili. L’ambasciata italiana non è presente nel paese: in caso di necessità ci si deve rivolgere all'Ambasciata italiana a Città del Messico.

Visto turistico

I cittadini italiani possono entrare nel paese senza visto e trattenersi 90 giorni. È sufficiente avere un passaporto con validità residua di almeno sei mesi, un biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio in altre destinazioni e fondi sufficienti per la permanenza. Tutte le informazioni inerenti a casi particolari sono disponibili contattando l’Ambasciata del Belize in Italia, tel. 0669190776.

Moneta locale

La moneta ufficiale del paese è il dollaro belizeano (BZ $) che ha un tasso fisso di cambio con il dollaro statunitense con un rapporto di BZ$ 2= US$ 1.

Recensioni

  • Che isole!!

    Diego da Treviso, 7 Giugno 2016

    Questo atollo è fantastico! Offre oltre 70 punti di immersione tutti bellissimi. La barriera corallina beliziana è davvero stupefacente.Sono davvero contento di aver fatto questo viaggio.

  • Gentilezza e competenza

    Enea da Cremona, 8 Ottobre 2017

    Il diving centre Turneffe Flats è davvero buono. Ogni uscita è stata organizzata nel dettaglio e ci ha permesso di ammirare tante meravigliose creature marine. Consiglio a tutti questo viaggio.

  • Bel viaggio

    Valeria da Isernia, 6 Giugno 2016

    Davvero un bel viaggio: ottima organizzazione, splendidi luoghi e belle immersioni. Sono soddisfatta.

circa 2603€

 a persona

Richiedi subito
un preventivo
Vuoi un viaggio diving personalizzato?

Altre vacanze diving per Atollo di Turneffe

Promozioni Divecircle

Ogni mese offerte e promozioni
per sub ma anche per i non sub

Avvisami per le offerte
Avvisami per le offerte