banner
europa - Spagna

Viaggio sub alle Isole Medas, 10 immersioni con le cernie giganti - 8 giorni

europa - Spagna

Viaggio sub alle Isole Medas, 10 immersioni con le cernie giganti - 8 giorni

Le Medas sono il regno delle cernie giganti e una delle riserve marine più antiche e ricche di biodiversità di tutta Europa

3 recensioni

Questo viaggio è consigliato da Mag a Set

Scopri perché

Questo viaggio è per  Sub

icon

Le Medas sono il regno delle cernie giganti e una delle riserve marine più antiche e ricche di biodiversità di tutta Europa

circa 614€

 a persona

Richiedi subito
un preventivo
Questo viaggio è per  Subicon

Cosa comprende

  • 8 giorni e 7 notti in camera doppia presso Hotel & Diving les Illes
  • Trattamento di pensione completa (buffet in tutti i pasti)
  • Pacchetto di 10 immersioni
  • Assicurazione Medico Bagaglio
  • Voucher di 10 € per assicurazione DAN
  • Voucher sconto 10% per acquisto attrezzatura
Mostra tutte

circa 614€  a persona

Calcolati per un viaggio di 2 persone volo escluso

Inserisci le date, il numero di partecipanti per avere un preventivo

Richiedi subito
un preventivo

Vuoi risparmiare?

Scopri in anticipo  i costi dei voli per questo viaggio

GEN-2019

137 €
FEB-2019

120 €
MAR-2019

95 €
APR-2019

138 €
MAG-2019

117 €
GIU-2019

91 €
LUG-2019

126 €
AGO-2019

178 €

Cosa farai

Riserva Marina

Dal 1983 le isole Medas sono Riserva Marina, una delle più antiche e ricche di biodiversità di tutta Europa

Cernie giganti

Questi spettacolari animali si aggirano a decine, per nulla intimoriti dalla presenza dei sub

La Vaca

La Vaca è un sistema di grotte e tunnel conosciuto per le sue pareti ricoperte di coralli, spugne e gorgonie e per gli incantevoli giochi di luce

Passaggio Dolfi

Questo lungo tunnel, che deve il suo nome alla statua di un delfino posta alla sua uscita, offre uno spettacolo da mozzare il fiato

Pedra de Déu

Pedra de Déu è il luogo ideale dove ammirare decine di aragoste adagiate su tappeti di gorgonie

Quando andare

I mesi migliori per fare immersioni sono durante il periodo estivo, quando la temperatura dell'acqua rimane intorno ai 22° nei primi dieci metri di profondità.

Cosa vivrai

La diversità climatica che domina in Spagna crea delle differenti coperture di vegetazione a seconda della zona. Nella parte cantabrica, la vegetazione è esuberante, con ampi boschi di tigli, castagni, olmi, frassini, aceri o noccioli. Inoltre in questa zona è possibile vedere pianure coperte da una spessa macchia atlantica, formata da erica, felci e ginestra spinosa. Nelle aree montuose di media altezza invece crescono faggi e nelle zone più fresche dei Pirenei e del sistema Penibético ci sono boschi di abeti. La seconda grande varietà di vegetazione in Spagna è determinata da un clima di aridità estiva e si suddivide a sua volta in due gruppi diversi: la vegetazione della Meseta e della depressione iberica da una parte e quella della Spagna mediterranea dall’altra. Così nella Meseta ci sono boschi di lecci e querce da sughero e, in luoghi più asciutti come la valle dell’Ebro, l’Estremadura e La Mancia, predomina la macchia che dissemina il paesaggio di piccoli arbusti molto distanti gli uni dagli altri. La steppa è comune nell’ovest dell’Andalusia e il Levante. La Spagna , inoltre, ha anche una grande varietà faunistica e comprende specie tipiche europee, africane e alpine. I mammiferi più rappresentativi sono il lupo, la volpe, il gatto selvatico, la lince, il cervo, lo stambecco e il cinghiale. La Spagna è anche un importante luogo di passaggio di stormi di uccelli nelle loro migrazioni tra Europa e Africa. Si segnala in particolare la presenza di anatre, fenicotteri, aironi, gru e otarde, oltre a numerose specie di rapaci come l'aquila, il gipeto, l'avvoltoio, il falco, il gufo e l'astore. Per quanto riguarda la fauna ittica la fanno da padrone cernie, anguille, murene, pesci luna, merluzzi, aquile di mare, barracuda ed occasionalmente si possono vedere delfini e balene. Più raramente le tartarughe marine e gli squali angelo. Nelle acque spagnole, inoltre, sono molto diffusi gli invertebrati ed i coralli. In Spagna, in generale, esistono oltre 176 specie a rischio di estinzione tra cui spiccano l'aquila imperiale, l'ubara (Chlamydotis undulata fuertaventurae) e la lince iberica.

La costa di Barcellona sfata il mito dell’impossibilità di fare immersioni spettacolari in prossimità delle grandi città. A soli 15 chilometri dalla capitale della Catalogna, è possibile immergersi in compagnia delle aquile di mare ed ammirarne il "volo marino". Inoltre nella zona meridionale, si può trovare il massiccio del Garraf, che dà vita a scogliere alte più di 200 metri. Interessanti anche le immersioni accessibili dal porto di Vilanova, la prateria sottomarina di El Brut, i relitti Padruell e Domingo e la montagna sommersa di El Montañazo. Le isole Medas sono un piccolo arcipelago di fronte alle coste della Catalogna. Queste isole sono una riserva marina naturale ed hanno dei fondali protetti e molto vivaci. In questa zona è facile imbattersi in cernie di grandi dimensioni ed il sito di immersione più famoso è sicuramente il "Tunnel della Vaca", un corridoio naturale che offre spettacolari effetti di controluce. Maiorca è la più grande e maestosa isola delle Baleari. Qui potrete immergervi su splendide pareti lungo tutta la costa dell’isola accompagnati da barracuda, polipi, murene, jacks e grouper. Cala Barca propone tantissime baie, caverne e tunnel abitati da una vasta varietà di pesci. Alla Calita, invece, si trova una bellissima spiaggia nascosta dalle rocce dove poter incontrare facilmente polipi, murene e barracuda. Minorca , dichiarata riserva marina della Biosfera, è un'altra grande destinazione grazie alla presenza di zone come l'isola dell'Aire e il parco naturale di s'Albufera d'Es Grau che offrono punti di immersione spettacolari ed affascinanti dalla grande varietà di flora e fauna marina. La riserva marina di Cabo de Gata , nella costa di Almeria è un altro luogo spettacolare per effettuare immersioni in Spagna. Le acque in questo luogo sono generalmente calme e ricche di vita marina, con piccole grotte ed insenature. I siti di immersione migliori sono sicuramente la riserva di Cabo de Gata, tra la Isleta del Moro, San Josè, Las Negras e Agua Amarga. In particolare in questa zona è possibile imbattersi in cernie, murene, pesci balestra, oltre a fitte praterie di Posidonia, per non parlare della possibilità di immergersi sul relitto El Vapor, un vecchio piroscafo che giace a circa 35 metri di profondità. La Costa Brava che comprende la provincia di Girona offre tanti siti di immersione che vale la pena visitare. Tra questo ricordiamo Los Ullastres , dei rilievi sottomarini ricchi di gorgonie, cernie ed altre specie marine, le Isole Formigues, un gruppo di isolette granitiche nelle cui acque giacciono i relitti di ben 15 galere francesi, e Roses Cap de Creus, un parco naturale marino ricco di cernie, coralli rossi, gorgonie rosse, astici e aragoste. Altri punti da non perdere sono El Gat e Bau del Cap Trencat in cui tra grotte, insenature e gallerie potrete vivere delle immersioni da favola. La striscia di costa di Malaga è un ottimo punto di partenza per numerosi siti di immersione. In queste acque, grazie all’acqua calma, l’ottima visibilità e le numerose specie marine, potrete effettuare immersioni adatte a qualsiasi tipo di sub: dal meno esperto al più navigato. Lontano dal Mediterraneo, in Galizia , si possono effettuare immersioni particolarmente impegnative ma altrettanto affascinanti nelle Rías Altas e Baixas, presso i centri di Ribadeo e Rías Baixas. Luarca e Città Cudillero sono due tappe molto affascinanti per chi vuole fare immersioni nel Nord della Spagna, precisamente nella provincia autonoma dell’ Asturia . In queste acque è possibile immergersi su alcuni relitti, ma la particolarità maggiore è composta dai fondali rocciosi, dalle grotte e dalle insenature che rendono ancora più affascinanti i viaggi subacquei in questa zona della Spagna. Cádiz è il capoluogo della provincia autonoma dell’Andalusia ed è famosa nel mondo della subacquea per i relitti da esplorare, le zone con fondali rocciosi e la varietà di vita marina. In queste acque, già a poca profondità si possono incontrare murene, polipi, saraghi, seppie, orate e molto altro. L’incognita principale è dovuta alla corrente che in alcuni frangenti può essere molto forte. I luoghi migliori per immergersi sono la città di Chiclana e di Tarifa, anche se quest’ultima è in parte di Gibilterra. Gibilterra è una località affascinante e spettacolare per la sua posizione geografica. Indicata dalle civiltà antiche come il confine del mondo conosciuto, una delle antiche Colonne d’Ercole, è una lingua di terra di circa sei chilometri d’estensione che, nonostante si trovi sulla costa meridionale della Spagna, è dipendente dal Regno Unito e separa il Mar Mediterraneo dall’Oceano Atlantico. In queste acque, quindi, è possibile vivere l’incontro tra due mari e immergersi in compagnia di pesci luna, tartarughe, pagri, invertebrati, stelle spugna oltre a murene, delfini e balene. Inoltre, ci si può immergere anche sul relitto del vaporetto "San Andrés", i cui resti sono sparsi tra i 24 ed i 35 metri di profondità.

Info utili

Come arrivare

La Spagna è ben collegata agli altri paesi dell'Unione Europea ed anche con l'estero. Il modo più comodo per raggiungere il paese iberico è l'aereo. Gli aeroporti principali sono Madrid, Barcellona, Bilbao, Siviglia, Granada, Malaga, Almeria, Alicante, Valencia, Palma de Maiorca, Ibiza e Maò.

Cultura e Cucina

La Spagna è uno dei paesi più ricchi dal punto di vista culturale in tutta l’Unione Europea. La vasta presenza di musei e biblioteche in ogni parte del territorio, soprattutto a Madrid, sono la testimonianza di tale patrimonio artistico, letterario e culturale. I più importanti sono sicuramente la Biblioteca nazionale e quella del palazzo reale della Capitale, l’Escorial, il Thyssen Bornemisza e il Museo Del Prado. Tra gli artisti più famosi non si può non citare Antoni Gaudì, conosciuto in tutto il mondo grazie al capolavoro della Sagrada Familia, in stile neogotico. Non è il solo, da Goya a Picasso passando per Salvador Dalì, fino a Mirò: nessuno che visita la Spagna può rinunciare ad ammirare le loro opere artistiche. Un elemento caratteristico della Spagna è presente anche nella danza: dal bolero ai balli tradizionali, passando per il più moderno flamenco. Il piatto più famoso della cucina spagnola è senza dubbio la "paella": un piatto unico e completo. Famoso è anche il "cocido", così come anche il classico prosciutto spagnolo, detto hamon, o le tapas. I vini hanno anche loro una grande importanza, tra i più famosi ricordiamo il vino tinto de verano e il vino in cassera, senza dimenticare la sangria.

Assicurazione medica

La situazione sanitaria in Spagna è buona. Si consiglia ad ogni buon fine di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Sicurezza

Non vi sono particolari situazioni di rischio nel paese per i turisti che si recano nelle città maggiori o sulle isole. Consigliamo sempre di controllare le ultime notizie sul sito del Ministero degli Affari Esteri italiano.

Visto turistico

I documenti necessari per recarsi in Spagna sono la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto essendo il paese membro dell’Unione Europea. Gli stranieri che sono residenti in Italia e vogliono andare a Spagna devono utilizzare il permesso di soggiorno in corso di validità.

Moneta locale

La moneta ufficiale della Spagna è l’Euro.

Recensioni

  • Ottima struttura!

    Andrea da Cesena, 20 Aprile 2017

    Ho appena passato una settimana al “Les Illes” e posso dire che mi sono trovato benissimo. Camera con vista sul mare sempre pulita, cucina squisita e con tanta varietà tutti i giorni, tutto il personale dell’albergo e del diving sempre molto gentile e disponibile, in un clima davvero sereno. Penso di tornarci!

  • Michela da Varese, 11 Settembre 2017

    Hotel molto carino posizione ottima e diving all’ interno con personale molto gentile. Ristorante a buffet superlativo. Tutto molto buono e cibo vario, veramente curato. Consigliatissimo!

  • Perfetto dall'inizio alla fine!

    Edoardo da Roma, 7 Giugno 2017

    Albergo posizionato in centro, camere semplici confortevoli e molto pulite con aria condizionata e wi-fi gratuito. Diving center all’interno della struttura… Che dire, personale cordiale e disponibile, camere sempre pulitissime, buffet degno di un 4 stelle, diving center organizzatissimo e una vasta scelta di immersioni. Lo definirei un punto di riferimento per i sub, ci torneremo sicuramente.

circa 614€

 a persona

Richiedi subito
un preventivo
Vuoi un viaggio diving personalizzato?

Altre vacanze diving per Isole Medas

Promozioni Divecircle

Ogni mese offerte e promozioni
per sub ma anche per i non sub

Avvisami per le offerte
Avvisami per le offerte